Proloco Conca della Campania (Caserta)

Home
Ostello
Contatti
 

Notizie >  Cicloturistica 2008 "A spasso nel Parco".

Tutti i numeri di una manifestazione in crescita. Fondamentale la collaborazione delle associazioni Proloco di Tora e Piccilli e "San Carlo che vive".

(di Diego Di Salvo)

Gruppo di ciclisti.Agosto 2008 -  Domenica 31 agosto si è svolta la terza edizione della Cicloturistica "A spasso nel Parco" organizzata dalla ProLoco di Conca della Campania in collaborazione con le associazioni Proloco di Tora e Piccilli e "San Carlo che vive". Circa 120 ciclisti hanno preso il via da Piazza IV novembre in Conca Centro, pedalando poi per 56 km tra le bellezze naturalistiche del Parco Regionale Roccamonfina foce del Garigliano.
La manifestazione, a carattere non competitivo, ha coinvolto circa 10 associazioni sportive tanto della provincia di Caserta che del Basso Lazio. Oltre agli amatori tesserati (e ben allenati) buono è stato il riscontro tra i ciclisti della domenica, che hanno profittato di un passo "controllato" dall'attenta direzione corsa. Prudenza per i primi 50 km, dunque, per poi avere ruota libera nell'ultima impegnativa salita di 6 km da Pisciariello a Conca Centro.Locandina dell'evento.
Due sono  stati i punti ristoro allestiti. Il primo, dopo 18 km, a San Carlo di Sessa Aurunca. L'ospitalità dell'associazione "San Carlo che vive" è stata molto apprezzata dal gruppone: dolci e bevande rinfrescanti hanno dato modo ai ciclisti di prepararsi ad affrontare la salita fino a Roccamonfina, ove a 650 m.s.l.m. si è raggiunto il punto più elevato del tracciato. Dopo un'impegnativa discesa tecnica, al 44° km, c'è stato il secondo ristoro curato della Proloco di Tora e Piccilli. Anche in questo caso nessuno dei "pedalanti" ha rifiutato i piaceri del ricco banchetto... frutta, integratori e dolci fatti in casa hanno ridato le energie necessarie all'ultima impegnativa ascesa.
Dopo qualche km percorso sulla strada statale Casilina, il gruppo si è preparato all'andatura a passo libero. E' stato un vero spettacolo vedere il serpentone allungarsi in salita. Procedendo a ritmi diversi ma comunque affannati, tutti sono stati applauditi al traguardo in Conca Centro. Dopo l'arrivo le premiazioni, poi ancora frutta e pasta party nella sede di Proloco presso l'ostello del Parco Pineta.
La manifestazione, come detto, non è stata a carattere competitivo, Proloco ha inteso comunque premiare, con trofei e targhe ricordo, quei sodalizi che con il maggior numero di atleti hanno contribuito al successo dell'evento:

Mondragone Bike. Particolare menzione merita la A.S.D. Riardo in Bici per la qualità atletica espressa. Venuta a Conca per accompagnare alcuni "campioncini" in allenamento, la squadra ha dato prova delle proprie qualità proprioUn ciclista dell'a.s.d. Riardo. nella parte conclusiva e più spettacolare del percorso, conducendo una scalata a ritmi vertiginosi.
In conclusione sono d'obbligo i ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito alla perfetta riuscita della manifestazione: innanzitutto gli enti che hanno con la loro assistenza consentito che la cicloturistica si svolgesse in sicurezza e senza recare aggravio alcuno alla circolazione stradale. In secondo luogo i ringraziamenti vanno agli sponsor che economicamente o logisticamente ci sono stati vicini nell'organizzazione. Ultimo, ma non ultimo, il grazie a tutti i volontari delle associazioni Proloco di Tora e Piccilli, "San Carlo che vive" e Proloco di Conca della Campania. Senza di loro questa giornata di turismo sportivo non sarebbe stata possibile.

Appuntamento a tutti al prossimo anno!

Guarda la ricca galleria fotografica dell'evento.